Rondone pallido (Apus pallidus)


Rondone pallido (Apus pallidus)

Caratteristiche

Lunghezza (cm): 16-17

Apertura alare (cm): 42-46

Peso (gr): 40-41

Specie simili: Rondine, Balestruccio, Rondone maggiore

Silhouette: Rondine

Taglia: Merlo

Habitat: specie mediterranea, si osserva lungo le coste spesso insieme al Rondone alpino in zone con falesie rocciose ricche di anfratti. Nelle regioni continentali del Nord Italia, mancando l’habitat naturale, la specie appare molto localizzata e limitata al Piemonte e alla Lombardia, dove nidifica nei centri urbani.

Alimentazione: insetti, ragni, aereoplancton

Comportamento migratorio: migratrice a lunga distanza, arriva da noi a fine marzo (come il rondone comune) per ripartire tra ottobre e novembre, dopo aver portato a termine almeno due covate. I rondoni in generale, con il loro spiccato adattamento all’ambiente aereo trascorrono quasi tutta la loro vita in aria, riuscendo anche a dormire e a riprodursi.

A Milano: è localizzata in alcune aree della città; da molti anni una colonia nidifica sull’edificio della Stazione Centrale e allo Stadio Meazza. La scarsità di informazioni può anche essere dovuta alla difficoltà di riconoscimento rispetto al Rondone nero. Un fattore che può facilitare l’identificazione è la sua presenza nel periodo tardo estivo ed autunnale, quando il rondone nero o comune ha già lasciato la città per raggiungere i quartieri di svernamento africani.

Attualmente risulta: nidificante